Vampate di calore e fitoterapia

Vampate di calore e fitoterapia

La fitoterapia è di largo impiego per contrastare la fastidiosa sintomatologia delle vampate di calore,  riducendo i disagi che ne derivano e accompagnando  ad esempio, la donna nel periodo dell’insorgenza della menopausa fino alla menopausa conclamata, potendo agire in  maniera non invasiva ma efficace.  La fitoterapia vanta la caratteristica di avere una elevata tollerabilità per il paziente. Le vampate di calore sono un disturbo neurovegetativo della termoregolazione caratterizzato da  velocità e intensità nella  loro espressione.

Le vampate di calore sono  una sensazione di calore con sudorazione  profusa e tachicardia. Gli episodi sono generalmente multipli,  soprattutto notturni e  durano alcuni minuti.  Le vampate di calore insorgono dal volto e petto, per poi propagarsi a tutto il corpo. Durante questo disturbo  la persona suda, ma al termine dell’episodio può  percepire freddo. Le vampate di calore sono una manifestazione che dipende da cambiamenti ormonali come per esempio durante la menopausa, ma lo stress le può altrettanto  causare.  Leggi tutto.

Sostegno fisico e mentale e fitoterapia

Sostegno fisico e mentale e fitoterapia

La fitoterapia può essere impiegata per il sostegno fisico e mentale dell’ individuo nei periodi di aumentato stress o surmenage sfruttando l’attività di principi attivi naturali, rivolgendosi a coloro che praticano sport,  affrontano un surmenage lavorativo, seguono una dieta volta al dimagrimento, affrontano un surmenage intellettivo come lo studio, il sostentamento di esami e prove, hanno difficoltà di adeguamento ai cambiamenti, affrontano periodi di convalescenza, senescenza. I rimedi di fitoterapia sono caratterizzati da una buona tollerabilità e dalla compatibilità con la medicina tradizionale se consigliati dal medico competente.  La fitoterapia prevede l’utilizzo di piante o estratti di piante per la cura delle malattie e per il mantenimento del benessere.

La fitoterapia è l’approccio più antico di attivita terapeutica umana dopo l’imposizione delle mani. L’applicazione di fitoterapia è presente in tutte le grandi civiltà del passato. La fitoterapia moderna  trae spunto dal suo passato, ma si avvale di tutti gli strumenti di validazione usati dalla medicina.

  Leggi tutto.

Stomatite aftosa con febbre periodica

Stomatite aftosa con febbre periodica

La fitoterapia è una branca della medicina indicata in caso di stomatite aftosa con febbre periodica sopratutto utile nella prevenzione delle  recidive infiammatorie e per lo stress correlato alla malattia. La stomatite aftosa con febbre periodica o PFAPA (Periodic fever, aphthous stomatitis, pharyngitis and adenitis or cervical adenopathy) è una sindrome che colpisce i bambini. Si tratta di una stomatite aftosa aftosa con febbre alta che recidiva periodicamente ad intervalli circalunari.  Secondo la medicina convenzionale non sono note le cause della sindrome, ma si osserva comunque un disturbo nel controllo dell’infiammazione senza componenti dovute a contagio.  Leggi tutto.

Fuoco di Sant’ Antonio e fitoterapia

Fuoco di Sant’  Antonio e fitoterapia

La fitoterapia coadiuva il trattamento del fuoco di Sant’ Antonio tramite rimedi antidolorifici modulatori della risposta infiammatoria e immunitaria. Il fuoco di Sant’ Antonio è così denominato nel linguaggio popolare per indicare l’herpes zoster che è una malattia della cute e delle terminazioni nervose, causata dallo stesso virus che nei bambini determina la varicella ovvero il varicella-zoster virus. L’adulto che da bambino ha avuto la varicella può ammalare nuovamente di un’altra malattia causata dallo stesso virus. Una volta guarita la varicella infatti, il virus permane nel tessuto nervoso. In questa posizione può restare inattivo per molto tempo, ma in casi di debolezza sistemica, malattie concomitanti, esposizione eccessiva ai raggi solari, immunodepressione causata da altro, può riattivarsi e diffondersi lungo il nervo danneggiando la guaina mielinica che lo riveste. La manifestazione iniziale è un’eruzione con bolle sul tratto cutaneo innervato dal nervo afflitto. Il fuoco di Sant’ Antonio  oltre a provocare danni cutanei e al sistema nervoso produce dolori molto forti.  Leggi tutto.

Aria alla pancia e fitoterapia

Aria alla pancia e fitoterapia

La fitoterapia è utile nel trattamento dell’ aria alla pancia con rimedi sintomatici,  modulanti il processo digestivo o decontratturanti della muscolatura liscia, tutti privi di effetti collaterali indesiderati. L’ aria alla pancia o gonfiore è un disturbo gastrointestinale associato a un’eccessiva produzione e accumulo di gas nel tratto digestivo. La quantità dei gas è regolata dalla produzione durante la digestione intestinale e dalla loro evacuazione. L’ aria alla pancia  è influenzata dalla durata del transito, dalla qualità del cibo, dalla quantità del cibo, dai tempi di masticazione, dalla tendenza a ingoiare aria e dall’ansia.

In relazione all’ aria alla pancia si è notato che, per una stessa quantità di aria, certe persone si sentono gonfie e altre no, quindi vi è un fattore di tolleranza molto soggettivo a tale sintomo. L’ aria alla pancia può però anche essere il primo sintomo di malattie anche gravi del digerente, pertanto è consigliabile sempre una visita medica idonea a escludere questa seppur rara evenienza, che però è molto significativa per il singolo paziente.   Leggi tutto.