Dolore cronico e fitoterapia

Dolore cronico e fitoterapia a Roma

La fitoterapia è indicata nel dolore cronico in virtù dei limitati effetti collaterali rilevanti e pertanto ripetibile nel tempo senza esporre il paziente a considerevoli danni. Questo è particolarmente importante per i medici e sopratutto per coloro che soffrono di patologie cronico degenerative caratterizzate da dolore. La fitoterapia sfrutta rimedi con attività analgesica,  antinfiammatoria e miorilassante.

L’ impiego della fitoterapia in associazione ad altre terapie naturali è uno strumento di terapia del dolore efficiente e a basso rischio iatrogeno. Il trattamento del dolore  con rimedi di fitoterapia  sono apprezzate da coloro che per motivi sanitari non tollerano analgesia farmacologica.  Il dolore cronico è un piaga che costringe molti pazienti alla somministrazione quotidiana di farmaci che nel tempo diminuiscono purtroppo il loro effetto analgesico, con tendenza all’aumento delle dosi somministrate e del danno tossico connesso.  Leggi tutto.

Coxartrosi e fitoterapia

Coxartrosi e fitoterapia

Nella cura della coxartrosi i rimedi di fitoterapia sono un valido ausilio terapeutico, soprattutto per i limitati effetti collaterali. La coxartrosi o artrosi dell’anca è una degenerazione dell’anca che coinvolge prima la cartilagine dell’anca e successivamente le parti ossee dell’articolazione. L’usura della cartilagine e progressivamente dell’articolazione compromette la normale deambulazione e comporta dolore. Si distinguono due forme di coxartrosi: una primaria e una conseguenza di altri eventi clinici come la displasia dell’anca, i traumi o alla necrosi asettica della testa del femore. Lo strato di cartilagine che riveste il contatto tra le parti ossee dell’anca si assottiglia progressivamente fino a evidenziare disfunzione. L’osso non più protetto dall’elasticità meccanica della cartilagine si deforma e produce osteofiti, escrescenze a forma di becco che limitano il movimento. La retrazione dei muscoli coinvolti nel processo infiammatorio cronico determina una caratteristica postura dell’individuo affetto da coxartrosi. Il sintomo più caratteristico della coxartrosi è il dolore, causato da infiammazione.  Leggi tutto.

Sciatica e fitoterapia

Sciatica e fitoterapia

Nella cura della sciatica i rimedi di fitoterapia sono un valido ausilio terapeutico, soprattutto per i limitati effetti collaterali. La sciatica è una sensazione d’intenso dolore alla gamba con decorso posteriore o laterale dell’arto inferiore coinvolgendo talvolta anche il piede. Alla sciatica possono essere associate le parestesie, sensazioni sine materia, e la difficoltà motoria. La sciatica è spesso unilaterale e talvolta bilaterale. La sciatica può essere determinata da molti fattori a volte concomitanti. Spesso la sciatica è causata dalla compressione del nervo a livello lombare magari in seguito ad una protrusione del disco intervertebrale corrispondente. I dischi agiscono da ammortizzatore per le forze meccaniche sopportate dalla colonna, ma sono talvolta un punto di fragilità della colonna stessa. Un disco intervertebrale può allora fuoriuscire dalla sua sede fisiologica e comprimere meccanicamente il nervo causando sciatica. Altre cause di compressione del nervo includono la stenosi del canale vertebrale, una condizione nella quale il canale vertebrale si restringe determinando una sollecitazione meccanica.  Leggi tutto.

Lombosciatalgia e fitoterapia

Lombosciatalgia e fitoterapia

Nella cura della lombosciatalgia i rimedi di fitoterapia sono un valido ausilio terapeutico, soprattutto per i limitati effetti collaterali. La lombosciatalgia è una sensazione d’intenso dolore ai lombi che procede verso la gamba con decorso posteriore o laterale dell’arto inferiore coinvolgendo talvolta anche il piede. Alla lombosciatalgia possono essere associate le parestesie, sensazioni sine materia, e la difficoltà motoria. La lombosciatalgia è spesso unilaterale e talvolta bilaterale. La lombosciatalgia può essere determinata da molti fattori a volte concomitanti. Spesso la lombosciatalgia è causata dalla compressione del nervo a livello lombare magari in seguito ad una protrusione del disco intervertebrale corrispondente. I dischi agiscono da ammortizzatore per le forze meccaniche sopportate dalla colonna, ma sono talvolta un punto di fragilità della colonna stessa. Un disco intervertebrale può allora fuoriuscire dalla sua sede fisiologica e comprimere meccanicamente il nervo causando lombalgia. Altre cause di compressione del nervo includono la stenosi del canale vertebrale, una condizione nella quale il canale vertebrale si restringe determinando una sollecitazione meccanica.  Leggi tutto.

Dolore lombare e fitoterapia

Dolore lombare e fitoterapia

Nel dolore lombare i rimedi di fitoterapia sono un valido ausilio terapeutico, soprattutto per i limitati effetti collaterali. La sensazione d’intenso dolore in zona lombare è denominato anche lombalgia. Al dolore lombare possono essere associate le parestesie, sensazioni sine materia, e la difficoltà motoria. La sintomatologia è spesso unilaterale e talvolta bilaterale. Il dolore lombare può essere determinato da molti fattori. Spesso la causa del dolore  è in relazione alla compressione del nervo a livello lombare magari in seguito ad una protrusione del disco intervertebrale corrispondente. I dischi agiscono da ammortizzatore per le forze meccaniche sopportate dalla colonna, ma sono talvolta un punto di fragilità della colonna stessa. Un disco intervertebrale può allora fuoriuscire dalla sua sede fisiologica e comprimere meccanicamente il nervo. Una ulteriore causa del dolore lombare è la compressione del nervo dovuta alla stenosi del canale vertebrale, una condizione nella quale il canale vertebrale si restringe determinando una sollecitazione meccanica.  Leggi tutto.

Cervicalgia e fitoterapia

Cervicalgia e fitoterapia

Nella cura della cervicalgia i rimedi di fitoterapia sono un valido ausilio terapeutico, soprattutto per i limitati effetti collaterali. La cervicalgia è  dovuta generalmente ad artrosi ovvero una malattia cronica delle cartilagini articolari, che interessa successivamente l’osso, la sinovia e  la capsula. Gli anziani e prevalentemente quelli di sesso femminile sono particolarmente esposti, ma  i dolori alle cervicale coinvolgono oggi fasce sempre più giovani della popolazione.  L’artrosi cervicale  può essere  causata  da fattori costituzionali e ambientali  o da fattori scatenanti quali traumi.  La cervicalgia   come esito di artrosi alle articolazioni  della colonna cervicale si evidenzia come caratteristiche alterazioni cartilaginee, con assottigliamento, fissurazione, formazione di osteofiti marginali e zone di osteosclerosi subcondrale nelle aree di carico.  Le forme più impegnative di cervicalgia secondaria a artrosi  evidenziano una lesione dei dischi intervertebrali denominata discopatia.
I sintomi  caratteristici compaiono tardivamente rispetto all’inizio della malattia e sono: limitazione funzionale, cervicalgia, dolore all’inizio del movimento,  dolore la mattina, nausea, vomito, scotomi scintillanti, scotomi scuri, dolore alla spalla e al braccio, parestesie, insicuro uso della mano, ripercussioni cognitive su memoria e concentrazione.  Leggi tutto.