Stress psicofisico e fitoterapia

Stress psicofisico e fitoterapia

La fitoterapia può essere impiegata in caso di stress psicofisico dell’ individuo per aumento di stressogeni esogeni o endogeni  sfruttando l’attività di principi attivi naturali, rivolgendosi a coloro che praticano sport,  affrontano un surmenage lavorativo, seguono una dieta volta al dimagrimento, affrontano un surmenage intellettivo come lo studio, il sostentamento di esami e prove, hanno difficoltà di adeguamento ai cambiamenti, affrontano periodi di convalescenza, senescenza. I rimedi di fitoterapia sono caratterizzati da una buona tollerabilità e dalla compatibilità con la medicina tradizionale se consigliati dal medico competente.  La fitoterapia prevede l’utilizzo di piante o estratti di piante per la cura delle malattie e per il mantenimento del benessere.

La fitoterapia è l’approccio più antico di attivita terapeutica umana dopo l’imposizione delle mani. L’applicazione di fitoterapia è presente in tutte le grandi civiltà del passato. La fitoterapia moderna  trae spunto dal suo passato, ma si avvale di tutti gli strumenti di validazione usati dalla medicina.

  Leggi tutto.

ossidativo – stress ossidativo e fitoterapia

Ossidativo – stress ossidativo e fitoterapia

Nello stress ossidativo la fitoterapia interviene con rimedi capaci di contrastarne l’effetto avverso e privi di effetti collaterali significativi. Gli antiossidanti sono rimedi in grado di neutralizzare l’eccesso di radicali liberi presenti in determinate circostanze nell’organismo e determinanti per lo stress ossidativo. Lo stress ossidativo è da considerare sopratutto perchè coinvolto nell’induzione di numerose patologie. I radicali liberi sono molecole che si formano all’interno delle cellule del corpo, quando l’ossigeno è utilizzato nei processi metabolici. I radicali liberi sono culminanti i processi di ossidazione sono particolarmente instabili e aggressivi determinanti nello stress ossidativo.

Il loro comportamento nell’organismo e proteso a ricercare un equilibrio appropriandosi dell’elettrone di altre molecole con le quali vengono a contatto, molecole che diventano a loro volta instabili, innescando un meccanismo vizioso per molte patologie. Queste reazioni chimiche denotate da instabilità a “catena” possono durare nel tempo e meritano di essere contrastate dall’azione degli agenti antiossidanti.  Leggi tutto.

Stress e fitoterapia

Stress e fitoterapia

Per la prevenzione e il trattamento delle conseguenze dello stress  è utile l’impiego di rimedi fitoterapici sia per l’ efficienza sia per i pochi effetti collaterali indesiderati. Nel trattamento della sindrome adattativa a stress si applica la fitoterapia come coadiuvante di altre terapie per i disturbi che ne derivano o da sola quando si vuole contrastare la sintomatologia indotta da surmenage fisico e/o  psichico sia  esogeno che endogeno.    Prima di ogni trattamento è opportuno inquadrare lo stress sofferto, in un contesto di personale risposta adattativa allo stesso. Si impiegano rimedi coerenti con la risposta adattativa personale di ogni paziente. Le  risposte adattative a stress più comuni sono: insonnia, ansia, disturbi digestivi, alterazioni dell’appetito dolori, infiammazioni croniche e alterazione della risposta immunitaria. Si tratta solo di un elenco esemplificativo, perchè la risposta del singolo può riguardare funzioni e tessuti biologici ulteriori.  La fitoterapia è una metodica  integrata in una terapia biologica che può tener conto di molte variabili e può aggiungersi in un quadro terapeutico complesso su più fronti, sostenendo quando necessario e accompagnando il paziente nella sua terapia.  Leggi tutto.

Stress ossidativo e Fitoterapia

Stress ossidativo e Fitoterapia

I rimedi di fitoterapia sono un valido ausilio terapeutico per contrastare lo stress ossidativo e la formazione di radicali liberi . Gli antiossidanti sono rimedi in grado di neutralizzare l’eccesso di radicali liberi presenti in determinate circostanze nell’organismo e coinvolti nell’induzione di numerose patologie. I radicali liberi sono molecole che si formano all’interno delle cellule del corpo, quando l’ossigeno è utilizzato nei processi metabolici. I radicali liberi sono culminanti i processi di ossidazione sono particolarmente instabili e dunque aggressivi, da cui il termine stress ossidativo. Il loro comportamento nell’organismo e proteso a ricercare un equilibrio appropriandosi dell’elettrone di altre molecole con le quali vengono a contatto, molecole che diventano a loro volta instabili, innescando un meccanismo vizioso per molte patologie. Queste reazioni chimiche denotate da instabilità a “catena” possono durare nel tempo e meritano di essere contrastate dall’azione degli agenti antiossidanti. Questi interagendo con l’elettrone mancante, permettono di neutralizzare i radicali liberi.  Leggi tutto.